mercoledì 4 febbraio 2015

UNO SBIRRO IN POESIA

POESIE IN DIVISA

UNO SBIRRO.

Uno Sbirro è un poliziotto
che ha scelto di scrivere la propria vita
sull’asfalto della strada,
è colui che ha firmato il suo futuro
con l inchiostro nobile della Passione,
è colui che indossa la divisa del sacrificio.

Uno Sbirro
è colui che porta al polso
un orologio senza ore,
che conduce un esistenza senza tempo,
è colui che vive
in un calendario in bianco.

Uno sbirro
è sulle offese di vernice vigliacca
scritte su certi muri pericolanti,
è nell’adrenalina
dell' inno della bitonale,
nella colonna sonora del Silenzio.

Uno Sbirro
è nelle tante strette di mano degli avversari,
nei molti Grazie di ragazzi diventati padri,
nelle storie secretate dei cuori di molti magistrati.

Uno Sbirro
è colui che abbandona i pranzi
sui tavoli della fretta,
che avanza tra la nebbia
delle proprie sigarette,
è colui che dorme
di tanto in tanto
dentro ai propri sogni,
colui che sul foglio di servizio
ha scritto"fine turno mai"
è colui che insegue a perdifiato gli ideali.

Uno Sbirro
è colui che fa da sfondo mirino di un potente odio,
è colui che ha sempre il coraggio di avere paura,
è colui che conosce a memoria il suono della sveglia.

Uno Sbirro
è colui che si sporca le mani di vita,
è colui che non vedi mai a piangere
perchè è bravo a nascondersi,
è colui che conosci a memoria.

Uno Sbirro
è colui che veste umiltà,
è colui che abita in una stretta di mano,
è colui che spara con uno sguardo,
è colui che unisce con un abbraccio,
è colui al quale si arrende
anche una bestiale intelligenza.

Uno Sbirro
è colui che vive appeso ad un telefono,
è colui che deve sempre resistere,
è colui che attraversa la vita
in equilibrio sul baratro del rischio,
è colui che all’estremo
si appende sempre ad una pistola,
è colui che spesso non ce la fa più.

Uno Sbirro
è colui che vive nel DNA di un giuramento,
è colui che è consapevole
che il suo ultimo vestito
potrebbero essere i colori
della nostra Bandiera.

Uno Sbirro
è colui che ha disegnato le mappe dei suoi successi
con le coordinate dell’istinto e dell’intuito,
è colui che si e giocato i nuovi giorni con la sorte,
è colui che ha scelto di essere Sbirro per sempre.
Uno Sbirro
è..........
Semplicemente un Uomo.

(Dorino Bon)

IL LIBRO PAROLE D'ANIMA INDIVISA


UNO SBIRRO.


 Uno Sbirro è un poliziotto che ha scelto di scrivere la propria vita sull’asfalto della strada,è colui che ha firmato il suo futuro con l inchiostro nobile della Passione,è colui che indossa la divisa del sacrificio. Uno Sbirro è colui che porta al polso un orologio senza ore,che conduce un esistenza senza tempo,è colui che vive in un calendario in bianco. Uno sbirro è colui che abbandona i pranzi sui tavoli della fretta,che avanza tra la nebbia delle proprie sigarette,che dorme di tanto in tanto dentro ai propri sogni. Uno sbirro è sulle offese di vernice vigliacca scritte su certi muri pericolanti, è nell’adrenalina dell’inno della bitonale,nella colonna sonora del Silenzio. Uno Sbirro è colui che non mola mai, colui che sul foglio di servizio ha scritto"fine turno mai",è colui che si rifiuta di andare a casa, è colui che insegue a perdifiato gli ideali. Uno Sbirro è colui che soffre ,ma non si ammala,è colui che gli si chiudono gli occhi sulla scrivania, è colui che in ferie ci andrà più avanti. Uno Sbirro è colui che si veste con i colori della notte, è colui che è immune alle intemperie,è colui che si arrangia sempre. Uno Sbirro è colui che fa da sfondo alla tacca di mira e mirino di un potente odio, è colui che deve decidere in una manciata di secondi al freddo , ciò che altri saranno chiamati a giudicare in centinaia di giorni al caldo,è colui che ha sempre il coraggio di avere paura. Uno Sbirro è colui che deve stare sempre attento in tutti i 360°, è colui che usa i propri mezzi pur di arrivare in fondo, è colui che conosce a memoria il suono della sveglia. Uno Sbirro è colui che le notti a letto sono un privilegio,è colui che al compleanno del figlio si ritrova a centinaia di km dal suo cuore. Uno Sbirro è colui che stringe i denti per continuare,è colui che si sporca le mani di vita, è colui che attraversa la vita in equilibrio sul baratro del rischio .Uno Sbirro è colui che indossa i gradi per difendere la propria squadra,è colui che li toglie quando deve dividere i meriti. Uno Sbirro è colui che si mimetizza da notte e da giorno nei boschi,è colui che come premio si ritrova un esercito di zecche appuntate sulla pelle,è colui che con le costole rotte afferma che e andata bene. Uno Sbirro è colui che la propria professione è una passione,che tutto il resto viene dopo,che qualcuno lo deve pur fare .Uno Sbirro è colui che arriva sempre per primo e se ne va sempre per ultimo,è colui che speri di trovare sempre quando hai bisogno di aiuto,è colui che non vedi mai a piangere perche e bravo a nascondersi. Uno Sbirro è colui che c’è sempre,è colui che conosci a memoria,è colui che non ti tradirà mai. Uno Sbirro è colui che veste umiltà, è colui che abita in una stretta di mano,è colui che spara con uno sguardo,è colui che unisce con un abbraccio,è colui al quale si arrende anche una bestiale intelligenza. Uno Sbirro è colui che diventa spunto per le ore di un film, è colui che ha dell’incredibile, è colui che da vita ai romanzi, è colui che oltre a questo  scrive anche altri romanzi nei verbali. Uno Sbirro è colui che vive appeso ad un telefono,è colui che deve sempre resistere, è colui che all’estremo si appende sempre ad una pistola, è colui  che spesso non ce la fa più. Uno Sbirro è nelle tante strette di mano degli avversari, nei molti Grazie di ragazzi diventati padri, nelle storie secretate dei cuori di molti magistrati.Uno Sbirro è colui che spesso deve avere fantasia, è colui che deve anche recitare da oscar, è colui che spesso si dimentica la parte. Uno Sbirro è colui  che deve essere un buon atleta, è colui che deve essere un ottimo tiratore, è colui che deve essere un bravo pilota, è colui che deve saper disegnare, e colui che deve saper fotografare, è colui che deve saper scrivere.Uno Sbirro è colui che con la mano destra stringe un premio, mentre con la sinistra riceve un avviso di garanzia, è colui che sulla guancia sinistra prende uno sputo, mentre sulla guancia sinistra riceve un bacio,è colui che lo trovi all'estremo delle mani giunte in una preghiera, è colui che comunque, nonostate tutto questo, è sempre in prima linea sugli allarmi del quotidiano con un unico e solo cuore. Uno Sbirro è colui che deve sapere le stesse cose di un magistrato, è colui che deve essere un avvocato, è colui che deve saper essere un buon psicologo, è colui che deve essere  un medico e colui che comunque percepisce un solo stipendio da poliziotto. Uno Sbirro è colui che deve essere un buon stratega, è colui che in seconde nozze con rito civile ha sposato il senso del dovere, è colui che vive nel DNA di un giuramento, è colui che è consapevole che il suo ultimo vestito potrebbero essere i colori della nostra Bandiera . Uno Sbirro è colui che ha disegnato le mappe dei suoi successi con le coordinate dell’istinto e dell’intuito,è colui che si e giocato i nuovi giorni con la sorte,è colui che ha scelto di essere Sbirro per sempre. Uno Sbirro è uno dei pochi individui, in questa società, che ha il pieno Diritto di essere chiamato Uomo.



(Dorino Bon)



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...